Seleziona una pagina

Investire in un monolocale: perché conviene?

Milano è una città sempre più attrattiva per studenti, lavoratori di ogni settore e imprenditori, talvolta in trasferta nel capoluogo lombardo per un breve periodo. Spesso un appartamento in centro può avere prezzi proibitivi. Per questo motivo un numero crescente di persone decide di acquistare casa alle porte della città: tutti i Comuni limitrofi, infatti, sono ben collegati al centro cittadino grazie all’estesa rete ferroviaria e alle linee della metropolitana in costante ampliamento. 

Opportunità nelle nuove aree residenziali

Alcune aree di nuova costruzione assicurano, a chi desidera investire acquistando un immobile, una posizione intermedia tra il centro e la periferia, garantendo la vicinanza ai mezzi di trasporto pubblici. Tra le zone più ambite in questi ultimi anni a Milano e hinterland troviamo certamente le zone universitarie, recentemente rinnovate e riqualificate. Per esempio, la zona di Bicocca, dove è presente la metro 5 lilla, costruita nel 2013 e ampliata nel 2015. Alle porte di Milano si trova invece il Comune di Sesto San Giovanni, con la Facoltà di Mediazione linguistica, che attira sempre più iscritti e propone un programma di scambi linguistici di alta qualità. La linea rossa della rete metropolitana copre l’ampio territorio di Sesto San Giovanni.

Perché investire in un monolocale a Milano e periferia

I vantaggi di acquistare un monolocale a Milano o in periferia sono molteplici. Innanzitutto, il vasto pubblico di potenziali acquirenti. Il capoluogo lombardo, per esempio, è una delle città d’Italia che presenta il numero maggiore di single: una “categoria” assai interessata all’acquisto di un monolocale.

Non solo: Milano è una città di passaggio per molti imprenditori che spesso preferiscono una casa propria, seppur piccola, alle stanze di un hotel. Quale investimento migliore, dunque, se non un monolocale in una zona ben collegata ai mezzi di trasporto? Infine, Milano è una città universitaria: i giovani sono tra i principali acquirenti di monolocali, soprattutto nelle zone più periferiche della città, ma ben collegate con i poli studenteschi. Acquistare un monolocale, quindi, rappresenta un’ottima opportunità di investimento; l’importante è che l’immobile si trovi in una zona servita da metropolitane e treni, per consentire agli acquirenti di spostarsi in modo agevole. 

I margini di guadagno

Università, aziende, offerta turistico-culturale e start-up attirano a Milano e nell’hinterland, ogni anno, migliaia di persone. Per questo motivo, i margini di guadagno derivanti dall’acquisto di un monolocale in una zona strategica possono essere allettanti. Una scelta da prendere in considerazione, se si vuole avere la massima resa con un investimento non troppo impegnativo.

L’anno della pandemia da Coronavirus ha certamente cambiato il modo di abitare degli italiani, che ora preferiscono avere abitazioni dotate di spazi più ampi e possibilmente di un giardino o un terrazzo. Ma il pubblico a cui ci si rivolge con l’acquisto e la successiva vendita di un monolocale è formato da utenti di ‘passaggio’, che lo utilizzano solo come appoggio e non come abitazione principale

Il momento giusto per investire in un monolocale

Investire nel mattone continua a essere una delle scelte migliori. Ancor più oggi: dopo l’emergenza sanitaria del Covid-19, i prezzi degli immobili sono scesi in tutta Italia. È quindi il momento giusto per investire e conviene approfittarne: sul mercato si trovano molte belle occasioni da mettere poi a reddito. Ovviamente non tutti gli investimenti sono vantaggiosi: bisogna valutare in modo accurato la zona in cui si acquista, i servizi offerti e la tipologia dell’immobile.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, i monolocali sono quelli che rendono maggiormente, soprattutto se l’immobile, una volta acquistato e riqualificato, viene poi affittato. I monolocali in vendita nei principali centri urbani della nostra Penisola sono la tipologia più richiesta. Questo perché richiedono una spesa iniziale inferiore, ma se venduti o affittati dopo una riqualificazione, acquistano valore e rendono parecchio

Dal centro alla periferia

Tra le tendenze post-Covid in campo immobiliare, c’è certamente l’aumento di richieste per case in periferia e campagna. Questo accade in tutta Italia, con un incremento medio rispetto al periodo precedente del 29%. La provincia di Milano è molto gettonata proprio per la vicinanza al centro cittadino, ben collegato con l’area circostante. Tenere conto di questo aspetto quando si investe in un nuovo immobile è determinante per avere una resa garantita. 

Sesto San Giovanni, un mercato attivo

Il mercato immobiliare nell’immediata periferia di Milano è molto attivo. In particolare, a Sesto San Giovanni, dove Build Lenders ha aperto il suo ultimo deal, i prezzi per il ristrutturato vanno dai 2.000 ai 2.500 euro al metro quadrato. I prezzi variano in base alla posizione e alla tipologia dell’immobile. Ovviamente più ci si avvicina alle fermate della metropolitana (a Sesto San Giovanni ce ne sono tre: Marelli, Rondò e Primo Maggio) più la richiesta aumenta. Il Comune risulta quindi ottimamente collegato alla città di Milano grazie alla linea rossa della metro e grazie alla rete ferroviaria.

Il nuovo deal di Build Lenders

La nuova proposta di Build Lenders consiste nel frazionamento di un negozio, con superficie commerciale di circa 120 mq, oltre a una cantina sottostante di circa 40 mq, in tre unità abitative. Si tratta di un immobile in via Gaetano Gaslini acquistato all’asta, che si presenta completamente da ristrutturare.

Il progetto prevede il frazionamento in tre unità, di due con ingresso dal retro e uno su strada. Le altezze interne sono di 4,05 metri con la possibilità di sfruttare l’altezza realizzando, con complementi di arredo, soppalchi per la zona notte, con un notevole aumento della fruibilità degli spazi interni e conseguente apprezzamento di valore. La fine dei lavori è prevista per la fine di luglio, mentre la vendita avverrà entro la fine dell’anno.

È tempo di investire: per saperne di più basta registrarsi su buildlenders.it.

Build Lenders: primo accordo in Italia con Cerved

Build Lenders: primo accordo in Italia con Cerved

Siglato un importante accordo che consentirà alla piattaforma di crowdfunding di avvalersi di una reportistica di alto livello per offrire ancora più trasparenza. Scorpi di più leggendo l’articolo