Seleziona una pagina

Bologna, due monolocali con taverna e uno shop moderno: la nuova sfida di Build Lenders

Per Build Lenders si apre una nuova sfida: dal 29 marzo parte il progetto per la realizzazione di due monolocali a Bologna. Dopo i successi collezionati negli ultimi mesi, Build Lenders, piattaforma leader nel crowdfunding immobiliare, è pronta per tagliare l’ennesimo traguardo.

L’ultimo deal, aperto all’inizio di febbraio per la ristrutturazione di quattro villette unifamiliari ad Anzio (Città metropolitana di Roma), si era infatti chiuso nel giro di sole 24 ore: una dimostrazione di fiducia e apprezzamento da parte degli investitori.

Il deal di Bologna

Il nuovo progetto lanciato da Build Lenders consiste nella riqualificazione, attraverso un cambio di destinazione d’uso, di un vecchio laboratorio (ex panificio) e la ristrutturazione dell’adiacente negozio, in precedenza predisposto alla vendita di alimentari al dettaglio.

Il piano prevede la realizzazione di due monolocali con taverna, prestando una grande attenzione alla distribuzione degli spazi, e l’ammodernamento del negozio. L’operazione consiste quindi in due interventi distinti, ma attuati su un corpo strutturale unico: in questo modo si sfruttano tutti i vantaggi che derivano dalla gestione di un cantiere unico.

Il progetto immobiliare: monolocali con taverna

La riqualificazione del vecchio panificio consentirà di realizzare due monolocali con taverna. L’obiettivo è quello di creare due abitazioni di taglio medio-piccolo, pensate per un target giovane. Questa tipologia di immobile risponde alle esigenze tipiche di vive e lavora in zone centralissime della metropoli bolognese.

La ristrutturazione del negozio, invece, ha lo scopo di sfruttare a pieno le potenzialità di un triplo affaccio su una zona di forte passaggio, precedentemente ignorate. Grazie alla ristrutturazione con capitolato alto si creerà un moderno shop, che farà emergere il vero potenziale dell’immobile.

La società proponente

Il deal è proposto dalla società Scarpino S.p.a., che ha una lunga tradizione di serietà e affidabilità. Da 10 anni, infatti, la società è impegnata nel settore immobiliare della zona di Bologna. Si tratta della terza proposta pubblicata sulla piattaforma di Build Lenders e tutte hanno riscosso un incredibile successo. La caratteristica che contraddistingue la Scarpino S.p.a. è quella di integrare verticalmente tutte le attività, dal reperimento degli immobili alla ristrutturazione (effettuata con personale interno) fino alla rivendita, gestita da un’agenzia di proprietà. In questo modo si abbattono i costi.

I vantaggi creati dalla società

Il vantaggio dell’operazione è stato creato già in fase di acquisizione. La società proponente, infatti, ha acquistato una struttura fatiscente di 218 mq, strutturata su due livelli, al prezzo di 135.000 euro.

I lavori di ristrutturazione avranno un costo di 80.000 euro. I due immobili, in base ai valori di mercato della zona, potrebbero essere proposti a 150.000 euro l’uno, mentre il negozio a 60.000 euro. Ma la scelta è di vendere al 10% in meno rispetto ai calori di mercato. In questo modo l’operazione avrà un ROI del 28,35% e genererà un utile netto per l’impresa di 75.500 euro.

I vantaggi della proposta: la posizione

Uno degli aspetti più accattivanti del deal è la posizione in cui sorgeranno i due monolocali e il negozio.

La zona è decisamente strategica per gli spostamenti verso il centro città ed è collegata con tangenziali e reti autostradali. L’area è perfettamente servita dai trasporti pubblici e offre una serie di servizi fondamentali, come centri commerciali, ospedali, scuole, università, parchi e impianti sportivi. Gli immobili avranno una platea di potenziali acquirenti e investitori molto ampia. Le ristrutturazioni, tenendo conto delle peculiarità della zona, avranno come riferimento un pubblico giovane.

I vantaggi della proposta: le ristrutturazioni

Un altro vantaggio della proposta è quello di poter conoscere in anticipo la tipologia di ristrutturazione effettuata. I lavori verranno eseguiti con l’impresa edile di proprietà della società proponente e il risultato sarà fedele ai render già predisposti.

Le pavimentazioni saranno in grès porcellanato, mentre gli infissi saranno in pvc vetro camera. La controsoffittatura verrà realizzata in cartongesso e per l’illuminazione si installeranno faretti e led per il perimetro delle aree più importanti, come la zona giorno, il bagno e la taverna. La zona giorno sarà collegata alla taverna tramite una scala elicoidale e il riscaldamento sarà a pompa di calore e raffreddamento con sistema di recupero e macchina esterna.

Dati di mercato

La campagna, in partenza il 29 marzo, avrà la durata di un mese. L’obiettivo è di raccogliere un minimo di 120.000 euro e un massimo di 140.000 euro. La durata dell’investimento è pari a 12 mesi, con un tasso del 12% lordo su base annua.

L’investimento minimo previsto è pari a 250 euro, ma con un investimento pari o superiore ai 3.000 euro è possibile avviare una trattativa personalizzata e ricevere un tasso di interesse in più dello 0,5%. I primi interessi verranno restituiti già dopo i primi 6 mesi.

Perché investire nella proposta

Il nuovo deal di Build Lenders a Bologna presenta una serie di vantaggi. Innanzitutto, come detto, gli immobili sono ubicati a Bologna, in una zona molto ben servita e collegata con il centro cittadino. L’operazione prevede poi un prezzo di rivendita inferiore del 10% rispetto alla media di mercato e questo consentirà di attrarre un numero maggiore di potenziali acquirenti.

La società proponente, la Scarpino S.p.a., è radicata nel territorio attraverso la propria agenzia immobiliare; di conseguenza, non avrà difficoltà nel reperire compratori interessati alla proposta.

Per gli investitori il rendimento è elevato: 12% su base annua.

L’operazione, che si chiuderà in 12 mesi, vedrà la restituzione della quota degli interessi semestralmente. Questo significa che alla fine del primo semestre gli investitori riceveranno il rimborso del 6% e un ulteriore 6%, assieme al capitale iniziale, verrà restituito alla fine del secondo semestre, trascorsi quindi i 12 mesi.

Un ultimo vantaggio consiste, infine, nella possibilità, per chi investe almeno 3.000 euro, di avviare una trattativa personalizzata e di ricevere un tasso di interesse in più dello 0,5%.

È tempo di investire: per saperne di più basta registrarsi su buildlenders.it.

Un anno di crescita per Build Lenders

Un anno di crescita per Build Lenders

Con più di un milione di euro raccolti nei primi dodici mesi di vita, di cui la metà già restituiti, la piattaforma di crowdfunding immobiliare supera le performance di competitor